2° Gestione tecnica dell’emergenza sismica, rilievo del danno e valutazione dell’agibilità

Il 15 dicembre 2011 presso l’Agenzia Regionale della Protezione Civile si è tenuta la cerimonia conclusiva del 2° Corso di formazione per “La gestione tecnica dell’emergenza sismica, rilievo del danno e valutazione dell’agibilità”, organizzato dalla Federazione Ordini Architetti P.P.C. Emilia Romagna in collaborazione con l’Agenzia regionale di Protezione Civile, il Dipartimento nazionale della Protezione Civile e il Servizio geologico, sismico e dei suoli dell’Emilia-Romagna.

A 45 architetti e 17 ingegneri è stato consegnato l’attestato di partecipazione e qualificazione: professionisti che in situazioni di emergenza intervengono a supporto delle squadre di tecnici regionali per la valutazione dell’agibilità delle costruzioni. E’ una importante azione formativa che aiuta a diffondere sempre più la cultura della protezione civile e a rafforzare la prevenzione dei rischi, in particolare quello sismico.

Il corso è tra i primi in Italia in attuazione del Protocollo d’Intesa siglato tra la Regione e la Federazione degli architetti nell’ambito di un accordo quadro nazionale tra il Consiglio nazionale degli architetti e Dipartimento nazionale della protezione civile.

Suddiviso in tredici giornate, si è svolto in due sedi, a Forlì e a Reggio Emilia dal 15 settembre al 14 dicembre scorsi, coinvolgendo 62 professionisti provenienti da tutta la regione e si è concluso con una trasferta a L’Aquila e un test di valutazione finale. I contenuti hanno riguardato diverse discipline tra cui il modello della Protezione Civile in Italia, le strutture per la gestione dell’emergenza, il comportamento delle strutture sotto sisma, i meccanismi di danneggiamento, opere provvisionali nell’emergenza posto-sismica, valutazione di agibilità, beni culturali e protezione civile.

Allegati