Gli architetti entrano a far parte del sistema regionale della protezione civile dell’Emilia-Romagna

Il 1° giugno presso l’Agenzia Regionale della Protezione Civile si è tenuta la cerimonia conclusiva del 1° Corso di formazione per “La gestione tecnica dell’emergenza sismica, rilievo del danno e valutazione dell’agibilità”, organizzato dalla Federazione Ordini Architetti P.P.C. Emilia Romagna in collaborazione con l’Agenzia regionale di Protezione Civile, il Dipartimento nazionale della Protezione Civile e il Servizio geologico, sismico e dei suoli dell’Emilia-Romagna.

A 77 architetti è stato consegnato l’attestato di partecipazione e qualificazione: professionisti che in situazioni di emergenza intervengono a supporto delle squadre di tecnici regionali per la valutazione dell’agibilità delle costruzioni. E’ una importante azione formativa che aiuta a diffondere sempre più la cultura della protezione civile e a rafforzare la prevenzione dei rischi, in particolare quello sismico.
Gli attestati sono stati consegnati dall’Assessore regionale alla Protezione Civile Paola Gazzolo, dall’arch. Filomena Papa in rappresentanza del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, dal Coordinatore della Federazione degli Ordini degli Architetti e tutor del corso, arch. Walter Baricchi.

Il corso è tra i primi in Italia in attuazione del Protocollo d’Intesa siglato tra la Regione e la Federazione degli architetti nell’ambito di un accordo quadro nazionale tra il Consiglio nazionale degli architetti e Dipartimento nazionale della protezione civile.

Suddiviso in tredici giornate, si è svolto in due sedi, a Forlì e a Parma dal 15 marzo al 30 maggio scorsi, coinvolgendo ottanta architetti provenienti da tutta la regione e si è concluso con una trasferta a L’Aquila e un test di valutazione finale. I contenuti hanno riguardato diverse discipline tra cui il modello della Protezione Civile in Italia, le strutture per la gestione dell’emergenza, il comportamento delle strutture sotto sisma, i meccanismi di danneggiamento, opere provvisionali nell’emergenza posto-sismica, valutazione di agibilità, beni culturali e protezione civile.

Tra settembre e dicembre è in programma la seconda edizione del corso. Per info contattare la Segreteria di Federazione

Allegati