Master “Cura, valorizzazione e gestione dei parchi e giardini storici e aree archeologiche”

Master organizzato da UNIBO

CALENDARIO
23 GENNAIO 2024: Chiusura bando
30 GENNAIO 2024: Colloquio di selezione (online)
05 FEBBRAIO – 15 FEBBRAIO 2024: Periodo di apertura delle immatricolazioni
05 FEBBRAIO 2024: Pubblicazione graduatoria

SEDE
Al fine di essere più inclusivo nei confronti degli studenti che attualmente svolgono un’attività lavorativa, il master svolgerà le proprie lezioni in modalità mista:
– On-line: durante la settimana, dalle 16.15 alle 19.30, sulla piattaforma Microsoft Teams
– In presenza: presso i locali annessi a parchi e giardini storici dislocati sul territorio nazionale, durante un weekend al mese

Il master ha durata annuale, erogato in lingua italiana, ha come obiettivo quello di formare un esperto specializzato nella gestione della componente vegetale (erbacea, arbustiva e arborea) e architettonica nei parchi e giardini storici (sia pubblici che privati) e nelle aree archeologiche, che sappia coordinare le varie attività necessarie utili alla cura e valorizzazione e gestione dei parchi e giardini storici e aree archeologiche.

COSTI
CONTRIBUTO STUDENTI
Il contributo richiesto agli studenti del Master è di 4800 €, da corrispondersi in due rate:
– prima rata 2500 € (all’atto dell’immatricolazione)
– seconda rata 2300 € (entro il 31/07/2024)
ATTENZIONE – la prima rata non può essere versata oltre la scadenza prevista per l’immatricolazione (15 febbraio 2024) a pena di esclusione dal Master.
CONTRIBUTO UDITORI
Per gli Uditori è previsto un contributo ridotto pari a 3200 €, da corrispondere all’atto dell’iscrizione.

INFO
https://master.unibo.it/parchi-giardini-storici-aree-archeologiche/it

CFP ARCHITETTI (in autocertificazione su piattaforma formazione)
In base a quanto stabilito dalle Linee Guida Formazione (in vigore dal 01/01/2024), punto 5.3, per Master30 CFP (con esclusione dei crediti in deontologia, discipline ordinistiche, etica e legalità nella professione) per l’intero corso anche se diviso in moduli o annualitàNel caso che le sopra descritte attività non prevedano esame finale potranno essere riconosciuti 15 CFP ad avvenuta dimostrazione della frequenza annuale, previa verifica da parte dell’Ordine territoriale, anche in caso di corsi che prevedano più di una annualità.