Rinnovamento bonus edilizi, superbonus e cessione del credito

La Federazione Ordini Architetti P.P.C. Emilia-Romagna ha partecipato all’incontro del 20/03/2023 convocato dagli assessori Colla e Calvano con l’intervento del Presidente Bonaccini, per approfondire le tematiche portate all’attenzione dell’Amministrazione Regionale nella nota congiunta tra associazioni datoriali, sindacati e professioni circa la tematica Cessione dei Crediti – Superbonus innescata dallo sciagurato DL.11/2023.

In tale sede è stato preannunciato e consegnato un documento unitario delle Professioni Tecniche dell’Emilia-Romagna redatto con la partecipazione della Federazione Ordini Architetti P.P.C. dell’Emilia-Romagna.

Nell’occasione dell’incontro, specificatamente convocato nell’imminenza della conversione del DL.11/2023, si è voluta sottolineare:

– l’urgenza di definire meccanismi concreti e veloci per lo sblocco dei crediti incagliati che ammontano ormai a oltre 19 Mld e che stanno determinando crisi aziendali, licenziamenti, blocco dei cantieri;

– la necessità di un ripensamento circa la tagliola indifferenziata determinata dal DL.11/2023 rispetto ai meccanismi definiti dalla normativa, al fine di prorogare un congruo periodo transitorio utile anche a salvaguardare il lavoro svolto da centinaia di professionisti pronti all’invio di pratiche di efficientamento e messa in sicurezza sismica; di fatto bloccate dalla tagliola.

Sullo sfondo l’ormai indifferibile urgenza di stabilizzare un quadro comune di azioni che possano consentire una programmazione degli interventi con una congrua definizione di incentivazioni per la qualità del costruito, la sicurezza sismica e l’efficientamento energetico del patrimonio edilizio esistente.

In allegato il Comunicato stampa delle Professioni Tecniche dell’Emilia Romagna.

Cordiali saluti.

Paolo Marcelli Architetto
Rappresentante presso CUP-ER della Federazione Ordini degli Architetti PPC dell’Emilia Romagna
Componente del Tavolo dell’Area Tecnica regionale

Allegati